From Russia with love evento d'arte dedicato alla moda a Pietrasanta

From Russia with love

In mostra un monumentale dipinto con le star della moda Da Valentino ad Armani, passando per Carla Bruni

How are you ladies and gentlemen? Olio su tela
Il culto dell’immagine declinato in tutte le sue forme è il tema lungo il quale si sviluppa l’evento espositivo “From Russia with love”, promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Pietrasanta in collaborazione con la Fondazione Centro Arti Visive.  Protagonisti gli artisti-star russi del momento, ovvero il collettivo AES+F e il duo Dubossarsky Vinogradov in una delle rare esposizioni italiane, dopo la partecipazione alla 53ma Biennale di Venezia, assieme ad un gruppo di giovani promesse under 40 della scena artistica sovietica.

Il percorso si sofferma sul mito della bellezza, celebrato dal duo Dubossarsky Vinogradov con un monumentale dipinto (un olio su tela di cm. 294 x 585), esposto nel complesso di Sant’Agostino, che rappresenta una sorta di scena arcadica con tutti i principali protagonisti del mondo della moda internazionale ritratti a guisa di divinità ellenistiche, dal titolo “How are you, ladies and gentlemen?” del 2000. Riconoscibilissimi stilisti e modelle. Da Miuccia Prada a Giorgio Armani, da Missoni a Valentino, sino alle famose top model Naomi Campbell e Linda Evangelista, una più che mai seducente Carla Bruni.

Dal dipinto si aprono vari percorsi espositivi tutti dedicati al preponderante culto dell’immagine. L’evento coinvolge i principali spazi espositivi della città: non solo il complesso di Sant’Agostino, ma anche Palazzo Panichi, piazza del Duomo e il neonato Muva, il museo virtuale di Pietrasanta (via Sant’Agostino) che ospitano da sabato 23 aprile (inaugurazione ore 18) al 29 maggio 2011, pitture, sculture, filmati e fotografie, aprendo un ampio spaccato sull’espressione artistica russa contemporanea, a cura di Alessandro Romanini.

Da martedì inizierà anche l’allestimento in piazza Duomo con tre sculture di grande impatto degli AES+F.

La mostra ha ricevuto il patrocinio del Consolato Generale della Federazione Russa a Genova, della Regione Toscana e della Provincia di Lucca.